Successo per la serata dedicata al cuore al Synlab San Nicolò Lecco

Ha preso ufficialmente il via ieri sera l’impegno del centro diagnostico nell’informare la cittadinanza lecchese circa tematiche di rilievo nel campo della medicina e della salute

05 Ottobre 2018
Guarda anche: LeccoSalute

Buona la prima per gli eventi aperti alla cittadinanza targati Synlab San Nicolò Lecco. Ieri sera, di fronte ad una folta platea, si è tenuto il primo convegno che la struttura lecchese ha deciso di proporre alla cittadinanza all’interno della sua sede di Corso Carlo Alberto “Conoscere il cuore. Indicazioni e utilità degli esami cardiologici per adulti e bambini“.

L’occasione è stata la ricorrenza della Giornata Mondiale per il Cuore e l’obiettivo quello di stimolare tra la cittadinanza una maggiore consapevolezza del rischio cardiovascolare e fornire informazioni corrette riguardo l’indicazione e l’utilità degli esami cardiologici, le possibilità diagnostiche oggi esistenti per adulti e bambini. Un focus particolare, infatti, è stato dedicato alle specifiche abitudini, opportunità e necessità della cardiologia pediatrica. Se le cardiopatie più gravi e complesse sono perlopiù sintomatiche fin dai primi giorni di vita, esistono anomalie cardiache, anche importanti, che per un tempo più o meno prolungato, possono risultare asintomatiche. Il riconoscimento di cardiopatie in età pediatrica richiede particolari competenze e strumenti adeguati. Durante la serata sono intervenuti il dott. Franco RuffaSpecialista in Cardiologia, Synlab San Nicolò, che ha affrontato il tema degli esami strumentali cardiologici, approfondendo tipologie e tempistiche e la dott.ssa Anna Clara Maria Capra, Specialista in Cardiologia, Synlab San Nicolò, che ha trattato l’importante e ancora troppo poco battuto tema delle cardiopatie in età infantile.

Conoscere il cuore. Indicazioni e utilità degli esami cardiologici per adulti e bambini” è stato il primo di una serie di incontri che Synlab San Nicolò di Lecco ha deciso di proporre al pubblico.

Tag:

Leggi anche: