Sciopero per il clima, studenti in piazza anche a Lecco

“L’ambiente si difende ora per ora, perché servono anche i piccoli gesti a comporre in un mosaico del rapporto tra l’uomo e la natura”

15 Marzo 2019
Guarda anche: AttualitàLeccoSalute

L’iniziativa, partita dall’attivista 16enne norvegese Greta Thunberg, coinvolge tutto il mondo. Iniziative degli studenti anche a Lecco e in provincia.

Oggi per molti studenti nel mondo è giorno di sciopero per il futuro, sulle orme di Greta Thumberg… Una ragazza che non ha fatto nulla di speciale, se non chiedersi come mai i popoli non abbiano in cima alle loro preoccupazioni l’aria che respiriamo, il clima e l’equilibrio del pianeta.

“La questione ambientale ha insieme una dimensione globale ed un carattere locale. Un tema sempre verde che purtroppo ha una cadenza altalenante nella sensibilità dei media. O sono i protocolli internazionali (Kyoto, Parigi, …) a dettare la linea oppure la sollecitazione viene da certi rigurgiti che, spesso, rischiano di restare imprigionati nella protesta. L’argomento, invece, è da affrontare a viso aperto e con le politiche adeguate: dal Comune, alla Regione, al Parlamento sino ai grandi organismi internazionali si può mettere ogni giorno un mattoncino… a una causa che non è enfatico definire riguardi i destini del mondo. La domanda non è mai retorica su quale futuro consegnare alle future (nuove) generazioni”.

Oggi, venerdì 15 marzo, Lecco ha ospitato migliaia di giovani per dialogare su temi specifici che riguardano sia le politiche generali che l’ambiente nel quale viviamo.
“Il momento è favorevole per trasformare la spinta emotiva, guidata dalla sedicenne Greta, per contagiare l’opinione pubblica nella convinzione che se l’ambiente è patrimonio di tutti, ciascuno deve provvedere nel suo habitat personale e professionale a tutelarlo. In città si stiamo lavorando sodo per migliorare il clima… La sfida è aperta e alle legittime domande dei giovani e anche alle loro critiche. Possiamo dare risposte concrete che riassumiamo nel Paesc recentemente approvato dal Consiglio comunale con ampio consenso e che include in sé i “comandamenti” di un piano destinato a consegnare ai futuri amministratori e ai lecchesi di oggi e di domani un’agenda nella quale la parola “ambiente” apra ogni pagina, ogni giorno. L’ambiente si difende ora per ora, perché servono anche i piccoli gesti a comporre in un mosaico del rapporto tra l’uomo e la natura!”. (estratti dalla dichiarazione del sindaco di Lecco).

Il Comune di Lecco, in senso di testimonianza dell’attenzione ai cambiamenti climatici, ha esposto uno striscione sul palazzo comunale: “Risolvere la crisi climatica è la più grande e complessa sfida che l’uomo abbia mai affrontato.

Tag:

Leggi anche:

  • Raddoppiano le presenze alla Pista di Pattinaggio di Lecco XXL

    È stato l’inverno dei record quello della Pista di Pattinaggio di Lecco XXL di piazza Garibaldi che, in più di ottanta giorni di permanenza, ha fatto registrare oltre venticinquemila presenze, più del doppio rispetto all’anno precedente. Inaugurata il 1°dicembre 2018, la pista di
  • Leggermente 2019, da lunedì si parte

    L’appuntamento con il festival Leggermente, quest’anno dedicato al tema “In gioco”, si svolgerà dal 18 al 24 marzo: sono attesi 10 mila studenti con 160 eventi e 87 autori. Leggermente, organizzata da Confcommercio Lecco e Assocultura Confcommercio Lecco, con il patrocinio della Presidenza
  • Pietro Grasso a Lecco

    Venerdì 15 marzo alle 21 alla Casa dell’Economia, Pietro Grasso presenta il suo libro “Storie di sangue, amici e fantasmi – Ricordi di mafia“. L’incontro sarà condotto dall’assessora alla cultura del Comune di Lecco Simona Piazza e dal coordinatore accademico
  • Lecco saluta Reginald Green

    Sabato 16 marzo alle 11.30 nel parco di via Pizzi (angolo via Appiani) l’Amministrazione comunale di Lecco saluta Reginald Green, padre di Nicholas. Nicholas Green è il bambino statunitense ucciso in Italia nel 1994 che, con la donazione dei suoi organi, ha salvato in Italia la vita di ben