Ballabio, 280mila euro per la scuola elementare

Approvato dal consiglio comunale di Ballabio un Piano del Diritto allo Studio 2018-19

26 Ottobre 2018
Guarda anche: AttualitàValsassina

Approvato dal consiglio comunale di Ballabio un Piano del Diritto allo Studio 2018-19 che accoglie le richieste delle scuole del paese: l’amministrazione Consonni finanzia tutti i progetti proposti da scuola Primaria e scuola dell’Infanzia.

Notevole lo sforzo sull’intero capitolo istruzione: il comune ha investito circa 218mila euro per l’anno scolastico, sempre mantenendo invariate tariffe comunali come promesso dal giorno dell’insediamento.

“Siamo riusciti – spiega l’assessore al bilancio Giovanni Bruno Bussola -, con un certosino lavoro di ‘taglio e cucito’ dei conti, ad esaudire tutti i desiderata delle nostre scuole, ottenendo di finanziare tutti i progetti presentati in municipio. Per la scuola primaria vi sono il progetto Porcospini, il progetto Star bene insieme, il progetto della Protezione Civile  ed un progetto artistico. Per la scuola dell’infanzia, invece, vi sono il corso madrelingua inglese (con il doppio delle ore rispetto lo scorso anno), il progetto di teatro e il progetto Ballando. Per entrambe le scuole vi sono poi i progetti comuni come lo yoga, l’educazione stradale, l’educazione alimentare ed il progetto iride”.

L’impegno economico dell’amministrazione comunale per il settore di competenza dell’assessore all’istruzione Sara Gattinoni tocca anche ambiti di particolare rilevo sociale. “Oltre ai progetti e a tutte le necessità materialmente relative al funzionamento in piena efficienza degli istituti – aggiunge Gattinoni – abbiamo stanziato una somma importante per assicurare tutte le ore richieste per l’assistenza educativa ai bambini con difficoltà e siamo riusciti a garantire anche quest’anno il polo educativo pomeridiano, senza costi per i cittadini. In particolare vengono destinati ben 60 mila euro per gli educatori che operano ai fini dell’inserimento e della socializzazione di 14 alunni diversamente abili o con difficoltà”.

L’amministrazione comunale è intervenuta garantendo la piena attuazione del diritto allo studio anche per gli allievi delle medie, con una convenzione ad hoc stipulata con il comune di Lecco, a cui Ballabio partecipa con un importo giudicato del tutto congruo dagli amministratori del capoluogo. Inoltre ogni anno Ballabio stanzia circa 8000 euro per l’Istituto Comprensivo di Cremeno(frequentato da 22 studenti ballabiesi iscritti alla scuola secondaria inferiore) a fronte di una convenzione stipulata dai precedenti amministratori.

Garantito a Ballabio anche il pluralismo educativo, con un cospicuo sostegno economico al Castello delle Madri Canossiane, struttura di pregio che rappresenta un autentico fiore all’occhiello del paese. “Per asilo e sezione primavera – conclude Bussola – siamo riusciti a mantenere lo stesso importo erogato alle Madri Canossiane dalla precedente amministrazione. La differenza è che prima tale contributo lo si erogava senza nemmeno aver stipulato una convenzione, problema a cui la nostra Giunta ha prontamente posto rimedio fornendo quelle garanzie per il futuro sia alle suore sia alle famiglie dei piccoli utenti che hanno consentito di scongiurare le ipotesi di chiusura di questa importante struttura”.

Tag:

Leggi anche:

  • Raddoppiano le presenze alla Pista di Pattinaggio di Lecco XXL

    È stato l’inverno dei record quello della Pista di Pattinaggio di Lecco XXL di piazza Garibaldi che, in più di ottanta giorni di permanenza, ha fatto registrare oltre venticinquemila presenze, più del doppio rispetto all’anno precedente. Inaugurata il 1°dicembre 2018, la pista di
  • Leggermente 2019, da lunedì si parte

    L’appuntamento con il festival Leggermente, quest’anno dedicato al tema “In gioco”, si svolgerà dal 18 al 24 marzo: sono attesi 10 mila studenti con 160 eventi e 87 autori. Leggermente, organizzata da Confcommercio Lecco e Assocultura Confcommercio Lecco, con il patrocinio della Presidenza
  • Pietro Grasso a Lecco

    Venerdì 15 marzo alle 21 alla Casa dell’Economia, Pietro Grasso presenta il suo libro “Storie di sangue, amici e fantasmi – Ricordi di mafia“. L’incontro sarà condotto dall’assessora alla cultura del Comune di Lecco Simona Piazza e dal coordinatore accademico
  • Sciopero per il clima, studenti in piazza anche a Lecco

    L’iniziativa, partita dall’attivista 16enne norvegese Greta Thunberg, coinvolge tutto il mondo. Iniziative degli studenti anche a Lecco e in provincia. Oggi per molti studenti nel mondo è giorno di sciopero per il futuro, sulle orme di Greta Thumberg… Una ragazza che non ha